Topic: Libri di carta: Non solo Python  (Letto 13341 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Markon

  • python sapiens sapiens
  • *
  • moderatore
  • Post: 4.104
  • Punti reputazione: 5
    • Mostra profilo
    • Neolithic
Re: Libri di carta: Non solo Python
« Risposta #15 il: Ottobre 28, 2009, 10:08 »
Citazione
Code Complete è semplicemente la scelta della prima persona che ha risposto al topic

e di altre 600+ persone che hanno votato :P

Offline Charles_Stain

  • python sapiens sapiens
  • *
  • moderatore
  • Post: 1.220
  • Punti reputazione: 0
    • Mostra profilo
    • My personal website
Re: Libri di carta: Non solo Python
« Risposta #16 il: Ottobre 28, 2009, 11:02 »
Ad ogni modo ho comprato il libro di cui vi avevo chiesto un parere:
"Programming in Objective-C 2.0".
Sembra fatto molto, ma molto bene.
Vi terrò aggiornati!
Ciao!
Alfredo  :py:

ric

Re: Libri di carta: Non solo Python
« Risposta #17 il: Ottobre 28, 2009, 11:03 »
"Zen and the Art of Motorcycle Maintenance" e "Gödel, Escher, Bach"? ohiohia...

Bellissimi libri tutti e due!

certamente, ma non li citerei fra i primi libri che un programmatore dovrebbe assolutamente leggere.. gia` il concetto e` vago e soggettivo, ma se si va ad estendere a qualsiasi libro indipendentemente da cosa tratti, ma solo perche` e` un bellissimo libro, allora stiamo freschi..

"Code Complete" e` un compendio totale-globbale di linee guida, siatematicamente raccolte e discusse con estrema dovizia di particolari. Che io sappia non ha pari ne` nel mondo microsoft ne` fuori se non altro per dimensioni e dettaglio (varie decine di pagine per discutere le motivazioni razionali di uno stile di layout del codice rispetto ad un altro vanno oltre le mie capacita` di assorbire contenuti, per quanto spesso mi ritenga un estimatore della pedanteria...). Fowler (se con Martin ti riferivi a lui, io non ci sono cosi` in confidenza) lo conosco solo per Refactoring, che trovai un ottimo libro, ma lo considero un po' un altro genere.. (e fra i due mentre credo che un buon programmatore dovrebbe avere presente la maggior parte delle nozioni di Code Complete, preferirei suggerire Refactoring, o troverei una mancanza piu` grave non averlo presente).

Offline masci

  • python sapiens
  • *
  • moderatore
  • Post: 684
  • Punti reputazione: 0
    • Mostra profilo
    • MasciBlog
Re: Libri di carta: Non solo Python
« Risposta #18 il: Ottobre 28, 2009, 11:41 »
Si ma quella linkata non è una classifica :D
In realtà + o - lo è, le risposte scelte salgono in cima

edit: se ordinate "per voti" a quel punto credo la si possa considerare a tutti gli effetti una classifica
« Ultima modifica: Ottobre 28, 2009, 11:44 da masci »

Offline masci

  • python sapiens
  • *
  • moderatore
  • Post: 684
  • Punti reputazione: 0
    • Mostra profilo
    • MasciBlog
Re: Libri di carta: Non solo Python
« Risposta #19 il: Ottobre 28, 2009, 11:51 »
Sempre a proposito della domanda su StackOverflow, con particolare riferimento alla frase
"If you could go back in time"
io risponderei decisamente questo qui:


Magari non sarei un programmatore tecnicamente migliore, ma magari potrei avere il Porsche in garage...

Offline Sabba

  • python neanderthalensis
  • ****
  • Post: 411
  • Punti reputazione: 2
    • Mostra profilo
Re: Libri di carta: Non solo Python
« Risposta #20 il: Ottobre 28, 2009, 11:56 »
@Markon @Masci: non avevo fatto caso alla questione voti, pensavo fossero ordinati cronologicamente.

@ric: riko si riferiva a Robert C. "Uncle Bob" Martin (cognome) di Clean Code: http://www.amazon.com/Clean-Code-Handbook-Software-Craftsmanship/dp/0132350882

Non ho letto Code Complete, ma Clean Code per è stata una delle più importanti letture per la mia formazione attuale.

ric

Re: Libri di carta: Non solo Python
« Risposta #21 il: Ottobre 28, 2009, 12:04 »
@ric: riko si riferiva a Robert C. "Uncle Bob" Martin (cognome) di Clean Code: http://www.amazon.com/Clean-Code-Handbook-Software-Craftsmanship/dp/0132350882

ROTFL scusatemi l'errore, mi era sembrato che tutto sommato riko apprezzasse abbastanza anche Fowler e sul momento l'ho (fra)intesa cosi` (il thread si e` diluito nel tempo e non ricordo se Clean Code e` citato in qualche post precedente. mai letto fra l'altro).

Offline riko

  • python deus
  • *
  • moderatore
  • Post: 7.453
  • Punti reputazione: 12
    • Mostra profilo
    • RiK0 Tech Temple
Re: Libri di carta: Non solo Python
« Risposta #22 il: Ottobre 28, 2009, 17:40 »
@ric: riko si riferiva a Robert C. "Uncle Bob" Martin (cognome) di Clean Code: http://www.amazon.com/Clean-Code-Handbook-Software-Craftsmanship/dp/0132350882

ROTFL scusatemi l'errore, mi era sembrato che tutto sommato riko apprezzasse abbastanza anche Fowler e sul momento l'ho (fra)intesa cosi` (il thread si e` diluito nel tempo e non ricordo se Clean Code e` citato in qualche post precedente. mai letto fra l'altro).

Si, mi piace molto anche Fowler, ma mi riferivo ad Uncle Bob.  Splendido Clean-Code. E' qualcosa che bisognerebbe fare  nei corsi di programmazione 1. Anche piu' pero' a me era piaciuto Agile Development: ..., che e' un bellissimo libro sulla *progettazione* ad oggetti.
Un po' principi di progettazione, qualche pattern, qualche metrica di progetto. Davvero bello.

Fowler io lo ho conosciuto "tardi": sto ancora leggendo per dire Enterprise Architecture etc.

Normalmente il nome di battesimo lo uso per persone che effettivamente chiamo per nome nella vita reale (Alex),
o per persone che sono "note" cosi' (Guido). Possibilmente quando questo e' non ambiguo. E comunque, se me ne accorgo,
correggo e metto nome e cognome *precisamente* per non "fare quello che chiama il re per nome".

@masci
Graham e' un mito, per inciso. Cioe', e' un troll pazzesco ;), ma e' immenso.
Non conoscevo quel libro e me lo metto subito in lista.

@ric
Comprendo e condivido. Pero' Gödel, Escher, Bach e' comunque un saggio splendido e molto formativo
per chiunque abbia a che fare con matematica, informatica, sistemi formali. E' qualcosa che cambia
la vita. Io ne ho letto solo meta' e me l'ha cambiata... forse se lo finisco torna uguale, pero'.

Offline earth

  • python neanderthalensis
  • *
  • moderatore
  • Post: 256
  • Punti reputazione: 0
    • Mostra profilo
Re: Libri di carta: Non solo Python
« Risposta #23 il: Ottobre 30, 2009, 12:55 »
@ric: riko si riferiva a Robert C. "Uncle Bob" Martin (cognome) di Clean Code: http://www.amazon.com/Clean-Code-Handbook-Software-Craftsmanship/dp/0132350882

ROTFL scusatemi l'errore, mi era sembrato che tutto sommato riko apprezzasse abbastanza anche Fowler e sul momento l'ho (fra)intesa cosi` (il thread si e` diluito nel tempo e non ricordo se Clean Code e` citato in qualche post precedente. mai letto fra l'altro).

Si, mi piace molto anche Fowler, ma mi riferivo ad Uncle Bob.  Splendido Clean-Code. E' qualcosa che bisognerebbe fare  nei corsi di programmazione 1. Anche piu' pero' a me era piaciuto Agile Development: ..., che e' un bellissimo libro sulla *progettazione* ad oggetti.
Un po' principi di progettazione, qualche pattern, qualche metrica di progetto. Davvero bello.

Fowler io lo ho conosciuto "tardi": sto ancora leggendo per dire Enterprise Architecture etc.

Per quel che possa servire devo assolutamente sottolineare l'importanza di questo splendido libro.

Assolutamente un must, senza se e senza ma!

Agile Development sinceramente non mi è piaciuto granchè, mentre Enteprise Architecture come lo giudichi? Io ancora non l'ho letto e volevo prenderlo proprio in questi giorni.

Offline riko

  • python deus
  • *
  • moderatore
  • Post: 7.453
  • Punti reputazione: 12
    • Mostra profilo
    • RiK0 Tech Temple
Re: Libri di carta: Non solo Python
« Risposta #24 il: Novembre 01, 2009, 13:58 »
Beh, riguardo Uncle Bob che dire... Agile Development: Design Principles etc... e' un libro "relativamente" introduttivo sulla progettazione ad oggetti. E' assolutamente probabile che arrivandoci "pieni" sia quasi tutto scontato (salvo gli ultimi capitoli, che pero' io ho trovato di una noia mortale, probabilmente e' il caso che li riaffronti).

Oltretutto e' molto ancorato nel modus statico (C++ ancora piu' che Java). Pero' a me e' piaciuto.

Riguardo Enterprise Architecture... diciamo che e' un libro illuminante. Oppure un pratico reference. A seconda di quanto uno sia familiare con i pattern architetturali descritti puo' essere comodo per leggere la pura descrizione dei pattern (magari uno non e' familiare con *tutti*) o ancora vederne la versione "teorica" dopo averli usati ampiamente in pratica. Oppure puo' essere un'ottima introduzione alla stessa roba.

Sinceramente posso dire che, senza ombra di dubbio, sarebbe da leggere prima di affrontare i vari Django, Rails, Qt/altre librerie GUI MVC, MVC stesso. Spiega anche molto bene la divisione dei ruoli.

Tipicamente ci sono un dozilione di modi di dividere MVC, chi certe cose le mette nel model, chi sotto etc etc etc. Li ti fa vedere bene quali sono le possibilita' i compromessi, gli errori. Anche altre suddivisioni MVC like (che in effetti non cambiano le carte in tavola).

Per esempio io tendevo a considerare i metodi "save" di ActiveRecord di rails come un errore di design. Effettivamente riflettendo sulla versione "astratta" del pattern si capisce che sebbene violi *apertamente* il SRP (e in questo senso e' un errore di design) e' di fatto una semplificazione *voluta* tenendo conto del pattern scelto (che cerca appunto di essere semplice).

Insomma... libro istruttivo. Molto. Nemmeno troppo difficile... ma bisogna prima conoscere i principi di programmazione ad oggetti. Fowler ne e' un estremista (e lo ammette). E' il suo bello e il suo difetto.

Ryuzaki_Eru

Re: Libri di carta: Non solo Python
« Risposta #25 il: Marzo 27, 2010, 20:38 »
Ho ritrovato nella mia vecchia stanzetta un libro che non ho potuto portare con me quando mi sono trasferito: "Refactoring" di Fowler. Merita?

Ryuzaki_Eru

Re: Libri di carta: Non solo Python
« Risposta #26 il: Aprile 10, 2010, 13:06 »
Ho ritrovato nella mia vecchia stanzetta un libro che non ho potuto portare con me quando mi sono trasferito: "Refactoring" di Fowler. Merita?

Mi autoquoto. So che a riko piace Fowler, ma volevo sapere nello specifico se questo libro merita. E ho anche trovato la prima e la seconda edizione di "Extreme Programming". Se ne va la pena li metto in valigia.

Ryuzaki_Eru

Re: Libri di carta: Non solo Python
« Risposta #27 il: Aprile 22, 2010, 21:17 »
Ok, ho finito ora di leggere "Test Driven Development" di Kent Beck. A parte il libro di Marco su Django ho finito la lista (bella corposa) di libri da leggere (si, divoro più libri che cibo), quindi posso passare alla prossima carrellata. In previsione anche dell'estate ho intenzione di leggere *almeno* una decina di libri. Tra questi ho visto che merita Clean-Code e quello della GoF. Prima di andare a fare un massiccio ordine di tutto quello che mi passa per la testa (e che ho letto nelle tre famose discussioni del forum), credo sia più saggio farmi consigliare in modo da evitare spreco di soldi e tempo.
riko tu qua mi avevi detto di fartelo ricordare quando avrei smaltito i libri che avevo da leggere, ecco fatto. http://www.python-it.org/forum/index.php?action=post;quote=30919;topic=3711.0;num_replies=11;sesc=e35f3f35e49ccefd055a872e777127f7
Il libro è "Rapid Gui Development with Python and Qt"?
Poi tornando ai due messaggi che avevo scritto e che sono passati inosservati: ho scoperto che quei libri ("Expert Programming" e "Refactoring") me li avevano prestati, ma potrei farmeli vendere a poco prezzo, quindi avrei bisogno di sapere se meritano di essere letti come si deve, se basta una lettura sotto l'ombrellone a mare per togliersi lo sfizio oppure se lasciare perdere completamente.

Offline crap0101

  • python sapiens sapiens
  • ******
  • Post: 1.529
  • Punti reputazione: 5
  • Long Live The New Flesh
    • Mostra profilo
    • crap0101 washroom
Re: Libri di carta: Non solo Python
« Risposta #28 il: Aprile 22, 2010, 22:51 »
a quali messaggi ti riferisci? non li trovo.
Se per "expert programming" ti riferisci a quello di cui si parla qua http://www.python-it.org/forum/index.php?topic=2632.0

l'ho letto e mi piaciuto; spiega le cose in modo chiaro e semplice nonostante alcune non siano proprio immediate (o forse in precedenza le avevo lette da gente che le complicava inutilmente :)), ci sono un sacco di esempi e di codici e parla anche di alcune librerie extra che potrebbero interessare. Altre cose interessanti secondo me erano il capitolo sui pattern, quello sugli strumenti per creare 'pacchetti' diciamo per distribuirli, il refactoring, se non ricordo male parla anche di VCS e di Mercurial, e poi la parte dedicata allo 'stile'.

Nella versione che ho c'è qualche errore di stampa che però non è segnalato sul sito (nel libro c'è il link) nonostante li abbia inviati da più di un anno (ultimamente però non ho controllato).

Ryuzaki_Eru

Re: Libri di carta: Non solo Python
« Risposta #29 il: Aprile 22, 2010, 23:13 »
Scusami, dovevo scrivere "Extreme Programming". "Extreme Python Programming" ce l'ho già (in prestito dalla biblioteca, ma lo voglio comprare).
I messaggi a cui mi riferisco sono quelli poco sopra di questo ;)