Topic: Libri veri, di carta..(consigliati)  (Letto 27846 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Giornale di Sistema

  • python sapiens sapiens
  • ******
  • Post: 3.124
  • Punti reputazione: 4
    • Mostra profilo
    • Distillato di Python
Re: Libri veri, di carta..(consigliati)
« Risposta #150 il: Gennaio 25, 2015, 09:55 »
si, ma 5a eng > 4a ita.

Non mi sembrava il caso di sottolinearlo, facevo solo notare che in italiano non c'è la 5a edizione. Per ora.
« Ultima modifica: Gennaio 25, 2015, 10:01 da Giornale di Sistema »

Offline georaf

  • python unicellularis
  • *
  • Post: 18
  • Punti reputazione: 0
    • Mostra profilo
Re: Libri veri, di carta..(consigliati)
« Risposta #151 il: Gennaio 25, 2015, 13:37 »
Mi avete convinto, vado con la soluzione ibrida: Beri cartaceo + Lutz elettronico.
Concordo sulla 5a edizione, inutile partire con la versione sbagliata quando esiste il libro sulla 2.7.

Immagino sia questione di abitudine e occhio... agli inizi leggere a video da PDF mi sembrava un incubo, spesso stampavo,
poi fattaci l'abitudine per necessità ora mi è del tutto naturale e lo trovo "quasi" analogo a leggere un libro di carta.

Di recente poi ho preso l'abitudine di leggere PDF e epub mentre sono in viaggio su un phablet da 5,7", quindi grande più o meno come un e-reader:
i documenti si adattano automaticamente alla dimensioni dello schermo, e la visione è così nitida che faccio fatica a tornare sul portatile nonostante lo schermo più grande di quest'ultimo.

Possibile che il kindle sia messo così male nel resizing?

Forse sono io che sono troppo pignola. Non mi piace leggere a video perchè lo faccio per lavoro tutto il giorno; il kindle legge i pdf, ma il file non mantiene i link dinamici ai capitoli, e in un manuale mi piace poter tornare all'indice e saltare da un capitolo all'altro. Lo devo trasformare in epub, formattarlo tutto, inserire capitoli e sommario e ricaricarlo... per 1500 pagine non è il caso, costa meno comprarlo nuovo.
Grazie comunque per tutte le dritte alle risorse online, utilissime.

Offline Giornale di Sistema

  • python sapiens sapiens
  • ******
  • Post: 3.124
  • Punti reputazione: 4
    • Mostra profilo
    • Distillato di Python
Re: Libri veri, di carta..(consigliati)
« Risposta #152 il: Gennaio 25, 2015, 16:21 »
Forse sono io che sono troppo pignola. Non mi piace leggere a video perchè lo faccio per lavoro tutto il giorno;

Beh, su quello c'è poco d'aggiungere, se gli occhi non ne vogliono più sapere, punto. :)

il kindle legge i pdf, ma il file non mantiene i link dinamici ai capitoli, e in un manuale mi piace poter tornare all'indice e saltare da un capitolo all'altro. Lo devo trasformare in epub, formattarlo tutto, inserire capitoli e sommario e ricaricarlo... per 1500 pagine non è il caso, costa meno comprarlo nuovo.

Questo è un limite del lettore PDF del Kindle, sul phablet con l'Acrobat Reader l'indice si naviga normalmente.

Offline bancaldo

  • python neanderthalensis
  • ****
  • Post: 398
  • Punti reputazione: 0
    • Mostra profilo
Re: Libri veri, di carta..(consigliati)
« Risposta #153 il: Marzo 03, 2015, 11:48 »
Vorrei acquistare un libro sulla programmazione medio-avanzata, dove non si perdano le prime 200-300 pagine su liste, tuple e compagnia bella,
ma si parli di cose tipo abstract method, class method staticmethod ed il loro utilizzo, o si parli di pattern, roba così insomma  8).
I libri che ho sono vecchi, nemmeno si citano decoratori e property.

Mi sono imbattuto su Julien Danjou.
Il suo libro è piuttosto recente:
http://www.amazon.it/Hackers-Guide-Python-Julien-Danjou/dp/1304819248
Qualcuno conosce il testo o l'autore?
E' robbabbuona?

Avete un buon testo da consigliarmi eventualmente?
...cartaceo perchè odio i pdf e adoro sfogliare prima della nanna.

Scusate ma non ho cercato bene sul forum per il ricorrente erroretto...

ciao

Offline juliux

  • python unicellularis
  • *
  • Post: 28
  • Punti reputazione: 0
    • Mostra profilo
Re: Libri veri, di carta..(consigliati)
« Risposta #154 il: Marzo 03, 2015, 13:17 »
A me piacciono i primi capitoli del libro di Summerfield. Gli altri li ho solo sfogliati; non ho mai avuto la necessita' di studiare concorrenza, cython, elaborazione di rete e tkinter.

Ho la versione in italiano, ma le spiegazioni mi appaiono un po' macchinose, probabilmente per via della traduzione. Piuttosto insomma, preferirei l'edizione originale.

Personalmente ho imparato (ed imparo tutt'ora) molto da questo testo.

Offline bancaldo

  • python neanderthalensis
  • ****
  • Post: 398
  • Punti reputazione: 0
    • Mostra profilo
Re: Libri veri, di carta..(consigliati)
« Risposta #155 il: Marzo 03, 2015, 13:38 »
beh, se tratta argomenti più avanzati dei soliti trattati nei vari "Imparare a programmare...", mi può interessare.

Offline riko

  • python deus
  • *
  • moderatore
  • Post: 7.453
  • Punti reputazione: 12
    • Mostra profilo
    • RiK0 Tech Temple
Re: Libri veri, di carta..(consigliati)
« Risposta #156 il: Marzo 03, 2015, 13:39 »
Sfortunatamente non sono familiare con tutta questa roba nuova che stanno pubblicando.
Poi non mi e' chiaro cosa cerchi; per dire, per i dp io cercherei un libro sui dp. Poi su come si implementano c'e' molta roba in rete. Ho paura che un singolo libro ti darebbe solo un sottoinsieme di dp (perche' deve trattare altra roba, tipo Python) e il pov dell'autore.

Offline Giornale di Sistema

  • python sapiens sapiens
  • ******
  • Post: 3.124
  • Punti reputazione: 4
    • Mostra profilo
    • Distillato di Python
Re: Libri veri, di carta..(consigliati)
« Risposta #157 il: Marzo 03, 2015, 18:17 »
ma si parli di cose tipo abstract method, class method staticmethod ed il loro utilizzo, o si parli di pattern, roba così insomma  8).
I libri che ho sono vecchi, nemmeno si citano decoratori e property.

Tutto roba degli ultimi capitoli del Lutz, 4a o 5a edizione che sia, tranne i DS che trovi nei primi 3 capitoli del libro suggerito da juliux.
Se ti scarichi l'indice puoi vedere se t'interessano anche gli altri capitoli.

Scusate ma non ho cercato bene sul forum per il ricorrente erroretto...

Vado a memoria (con tutti i rischi del caso), non ricordo nessun libro che tratti gli argomenti che hai indicato tranne i due citati.
I restanti o si dedicano all'OOP o a qualche specifico argomento come il testing, le performance, programmazione web, penetration testing...

Offline juliux

  • python unicellularis
  • *
  • Post: 28
  • Punti reputazione: 0
    • Mostra profilo
Re: Libri veri, di carta..(consigliati)
« Risposta #158 il: Marzo 03, 2015, 19:09 »
Vado a memoria (con tutti i rischi del caso), non ricordo nessun libro che tratti gli argomenti che hai indicato tranne i due citati.

Sui DP ci sono anche questo e questo. Purtroppo non li ho letti, quindi non saprei elencare e commentare le differenze rispetto al testo di Lambert Summerfield.


EDIT: correggo il lapsus su gentile indicazione di Giornale di Sistema
« Ultima modifica: Marzo 04, 2015, 13:06 da juliux »

Offline Giornale di Sistema

  • python sapiens sapiens
  • ******
  • Post: 3.124
  • Punti reputazione: 4
    • Mostra profilo
    • Distillato di Python
Re: Libri veri, di carta..(consigliati)
« Risposta #159 il: Marzo 03, 2015, 19:46 »
le differenze rispetto al testo di Lambert.

Summerfield?

Offline bancaldo

  • python neanderthalensis
  • ****
  • Post: 398
  • Punti reputazione: 0
    • Mostra profilo
Re: Libri veri, di carta..(consigliati)
« Risposta #160 il: Marzo 03, 2015, 19:57 »
Do un'occhiata ai testi che mi avete suggerito.
Grazie e buona serata a tutti.

Offline bancaldo

  • python neanderthalensis
  • ****
  • Post: 398
  • Punti reputazione: 0
    • Mostra profilo
Re: Libri veri, di carta..(consigliati)
« Risposta #161 il: Marzo 03, 2015, 20:04 »
Poi non mi e' chiaro cosa cerchi; per dire, per i dp io cercherei un libro sui dp. Poi su come si implementano c'e' molta roba in rete. Ho paura che un singolo libro ti darebbe solo un sottoinsieme di dp (perche' deve trattare altra roba, tipo Python) e il pov dell'autore.

I testi suggeriti sono interessanti, per una spolveratina sull'argomento.
Poi dovessi mai approfondire veramente, cercherò qualcosa di più mirato.

Poi su come si implementano c'e' molta roba in rete
Ho il comodino pieno di stampe, il pdf reader munito, ma è un momento in cui ho bisogno di un libro vero, di carta (vedi sezione).. ;).

Ciao

Offline souljoker

  • python unicellularis
  • *
  • Post: 1
  • Punti reputazione: 0
    • Mostra profilo
Re: Libri veri, di carta..(consigliati)
« Risposta #162 il: Aprile 26, 2015, 23:48 »
Mi chiedevo, sempre che sia nella discussione giusta(leggo "Libri veri di carta"(Un pdf non è un libro vero? E' falso?)), se conosceste qualche buon manuale di python sia per livello base sia per un livello avanzato, pubblicato sotto licenza libera e qualche codice ben composto(preferibilmente commentato) sotto licenza GPL o perlomeno open-source da analizzare e dal quale trarre insegnamenti. Ho letto buona parte della discussione, ma il distributore di manuali più gettonato è Amazon, che purtroppo non è quello che cerco. Quindi se conoscete qualche fonte di appredimento libera per Python riferitemelo, che io ne sarò contento. :)
« Ultima modifica: Aprile 27, 2015, 00:06 da souljoker »

Offline Giornale di Sistema

  • python sapiens sapiens
  • ******
  • Post: 3.124
  • Punti reputazione: 4
    • Mostra profilo
    • Distillato di Python
Re: Libri veri, di carta..(consigliati)
« Risposta #163 il: Aprile 27, 2015, 06:36 »
Una guida ragionata all'apprendimento di Python:
http://www.python-it.org/forum/index.php?topic=7925.msg67672#msg67672

Non hai chiarito se vuoi partire da Python 2.x oppure 3.x, ne come te la cavi con l'inglese. Perché se te la cavicchi, anche magari con l'aiuto di Google traduttore,
allora praticamente tutta la sezione "Inglese - da zero" è anche liberamente disponibile (il che non vieta di acquistare il libro come ringraziamento all'autore).

Nella sezione "Italiano - da zero" c'è sia la nuova traduzione del classico "Pensare in Python - Come pensare da Informatico",
sia una più breve introduzione alle basi della programmazione con Python del nostro Claudio_F con "Software in pratica".

Accanto a questi mi sento di consigliarti comunque i libri di Marco Beri: sono in formato pocket,
se rinunci ad un caffè al giorno in una settimana ti sei finanziato il libro.

Per i libri "avanzati" discorso simile: quelli segnalati in inglese sono spesso anche liberamente disponibili: a memoria oltre a quello segnalato come "interattivo e free",
ricordo ad esempio il cookbook per Python 3.x che lì è presente solo come link ad Amazon, ma sul sito dell'editore è liberamente consultabile. Usa Google per trovarlo.

In italiano ricordo "Immersione in Python" e "Immersione in Python 3" che credo di non aver ancora aggiunto alla lista,
devo provvedere, comunque una ricerca Google e li trovi.
« Ultima modifica: Aprile 27, 2015, 06:50 da Giornale di Sistema »

Offline Birkhoff92

  • python unicellularis
  • *
  • Post: 6
  • Punti reputazione: 0
    • Mostra profilo
Re: Libri veri, di carta..(consigliati)
« Risposta #164 il: Ottobre 21, 2015, 10:13 »
non linciatemi, ma per iniziare pure questa sembra buona ( anche se è un pdf)  http://linuxdidattica.org/polito/manuale-python-V2.pdf
qui si parte proprio dalla base della base :P potrebbe servire a qualcuno che si vuole avvicinare a python senza sborsare soldi per mattoni che poi non leggerà ;)